Top Francky - Il tuo personal trainer online

il mio

blog

Molti credono che allenare gli addominali tutte le volte che varcano la soglia della palestra possa essere utile per ridurre il girovita. FALSO!

Gli addominali vanno allenati esattamente come tutti gli altri gruppi muscolari anche se sono muscoli molto resistenti.

Ciò che va modificato in un’ottica di dimagrimento in generale e nei soggetti iperlipogenetici in particolare è la dieta.

Spesso mi sento dire dalle donne quando approcciano timidamente al mondo della palestra che non hanno intenzione di mettere muscoli come un uomo! Non abbiate timore non ci riuscirete mai!

La donna ha un apparato muscolare ed endocrino completamente diverso. Confondendo la massa corporea magra da quella grassa.

E’ luogo comune sopratutto tra i giovani pensare che chi possiede maggiore massa muscolare ne sappia di più di chi ne ha meno. QUESTO è FALSO! Anzi spesso è l’esatto contrario.

Chi ha fatto una gara spesso viene subito visto come un Guru o qualcosa di simile. Quello che fa la differenza sono le competenze, applicabili alle più svariate casistiche, e per acquisire le competenze ci vuole molto tempo, dedizione, applicabilità. 

Molti credono che prendendo più proteine,in particolare quelle in polvere,hanno più crescita in termini di massa muscolare.

NIENTE DI PIU’ FALSO!

L’eccesso non solo non viene assimilato e quindi non serve, ma provoca un surplus di azoto sottoponendo l’organismo a forti stress.

Ecco perchè, durante l’assunzione proteica, aumentare l’apporto d’acqua è fondamentale. Non di rado negli uomini l’eccesso di proteine è accompagnato dalla presenza di foruncoli piuttosto evidenti su tutto il corpo.

L’assunzione proteica dipende poi se stiamo parlando di un soggetto allenato o non, se maschio o femmina.

lo sgarro viene spesso demonizzato e considerato come il diretto responsabile della rovina ai tanto sofferti e agognati risultati ottenuti con la dieta. FALSO!

Dopo una fase educativa e l’osservanza scrupolosa di ciò che la dieta impone, lo sgarro settimanale può  essere al contrario di aiuto.

La serotonina liberata dopo il pasto creerà una sensazione psicologica ottimale per affrontare gli step successivi.

Creando degli sbalzi il metabolismo rimarrà sempre attivo e la ritenzione idrica provocata dal pasto in questione non farà in tempo a metabolizzare in grasso corporeo a patto che si rientri subito a regime.

Molti sono convinti che la differenza nell’ottenere la massa muscolare o la definizione stia nelle ripetizioni da eseguire durante il work-out.

Nulla di più errato. Da un punto di vista fisiologico può esserci un fondo di verità nel senso che gli alti carichi e le basse ripetizioni stimolano le fibre bianche piu facilmente ipertrofizzabili, mentre le alte ripetizioni stimolano maggiormente le fibre rosse, più difficili da ipertrofizzare.

Tuttavia ciò che fà la differenza sta nell’intensità di allenamento. Ci si potrebbe infatti allenare con ripetizioni elevate o carichi importanti senza per questo raggiungere l’intensità ottimale, fattore determinante per  un fisico granitico e definito.

Altro aspetto fondamentale per ottenere una buona definizione muscolare, sta nel seguire una dieta specifica per ogni soggetto.

E’ spesso diffuso sopratutto tra i giovani il mito del pesone come fattore di crescita.  

Se la produzione di lattato provocata dal peso alto può fare la differenza, vi sono altri elementi da considerare.

All’aumentare del peso aumenta il reclutamento delle fibre coinvolte in particolare quelle a contrazione veloce (bianche),nei confronti delle quali andrò anche a fare un lavoro mirato sull’aumento della forza.

Nei soggetti hardgainers però: con predominanza di fibre a contrazione lenta (rosse), se voglio ottenere maggior volume, dovrò svolgere un allenamento più mirato verso quest’ultime, attraverso un lavoro con un numero di ripetizioni più alto, con carichi sensibilmente più bassi.

Attenzione poi all’uso prolungato dei grossi pesi!.

Meglio sempre ciclicizzare le fasi di allenamento onde evitare possibili infortuni. Insomma i carichi elevati molto spesso servono solo ad appagare il proprio ego.

 

Uno slogan spesso ricorrente. Si possono trovare perfino delle pubblicazioni in merito. E’ davvero possibile ottenere un super corpo in 12 settimane? Naturalmente NO!

Non fatevi abbindolare da chi vi promette risultati eclatanti in breve tempo.

Purtroppo molti giovani che si affacciano per la prima volta al mondo della palestra credono che ciò sia possibile.

Ci vuole tempo ragazzi!…tempo e dedizione. Bisogna affidarsi a persone competenti che sappiano guidarvi sul come ottenere i risultati, e che vi facciano capire che essi arriveranno un po’ alla volta. D’altronde anche il grande campione si allena per anni prima di ottenere un record in qualunque sport pratichi.

I muscoli hanno bisogno di ripetizione, e l’allenamento dovrebbe prima di tutto entrare a far parte di una filosofia di vita.

Sull’allenamento si sono versati fiumi di inchiostro. 

Dai concetti di allenamento professati in tempi lontani dai mitici fratelli Weider creatori dell’Heavy Duty, siamo passati alle tecniche più incredibili, dove tutto, è stato più volte rimesso in discussione.

La verità è che oggi nel 2020 molti che si affacciano al mondo dell’allenamento con i pesi risultano essere ancora confusi.

L’allenamento deve avere delle linee guida ben precise: deve cioè essere personalizzabile.

Possedere cioè elementi di specificità; ossia essere adattato al soggetto se principiante giovane, con o senza patologie, se atleta avanzato, senior ecc. ecc.

Deve essere personalizzabile in termini di efficacia, è cioè  calibrato per evitare cali di performance negli allenamenti successivi.

Per i molto giovani deve includere dopo un periodo iniziale esercizi base che coinvolgono grosse aree muscolari e l’apparato cardio respiratorio. 

Deve prevedere una logica esecutiva: fase di riscaldamento, flessibilità, allenamento del core, esercizi ciclici, defaticamento.

Ad ogni modo, per non dilungarmi troppo in tecnicismi e sfaccettature mi sento di dire: che ci si deve affidare solo a personale competente

 

Molto spesso le persone che si affacciano a dieta ed allenamento confondono le masse corporee con il peso in bilancia, confondendo la differenza tra queste due masse.

Molti sono convinti che per il  sovrappeso sia sufficiente un lavoro localizzato nella speranza di perdere i centimetri solo nei  punti esatti.

L’uomo tendenzialmente è Iperlipogenetico, cioè accumula molto sul girovita ed è a rischio. Il grasso viscerale è infatti il più pericoloso ed è la causa delle malattie cardiovascolari e del diabete di tipo 2.

A chi appartiene a questo biotipo è vivamente consigliato un piano alimentare a lungo termine abbinato ad una attività fisica programmata sul lungo periodo. Il tutto deve essere monitorato costantemente e l’appoggio psicologico nell’affrontare la programmazione ha altresì una valenza determinante.

Poi ovviamente abbiamo le donne, che a seconda del biotipo necessitano di una dieta specifica orientata al dimagrimento.

Potremmo essere difronte anche a donne iperlipogenetiche, i soggetti cosiddetti a mela, che tendono ad accumulare attorno al girovita. Questi soggetti non devono ad esempio esagerare con i carboidrati al mattino poichè producono molto cortisolo che è un ormone glicemizzante che ha il suo picco proprio nelle ore mattutine.

Tendenzialmente le donne che approcciano ad un piano di nutrizione tendono ad appartenere al genotipo delle  Ipolipogenetiche: ovvero hanno una conformazione a pera. Accumulano cioè il grasso nella parte inferiore del corpo.

Per concludere la scelta per tutte le tipologie di soggetti uomini e donne di carboidrati aventi un basso indice glicemico (bisogna altresì considerare il carico glicemico) è sempre la soluzione migliore.

Tenendo sempre la glicemia più o meno bassa per limitare la produzione di insulina che,se in eccesso, provocherà infiammazione con conseguente invecchiamento dei tessuti.

 

Ti guideremo passo passo nel raggiungimento dei tuoi obiettivi.
Inviaci oggi stesso la tua candidatura per poter entrare a far parte dell’esclusivo Club di Top Francky. Fai il primo passo oggi stesso.

Siamo qui per assisterti

contattaci ora

© 2020 Top Francky Fitness Consulting official website | All rights reserved

 

it_ITItaliano